Assemblea anno 2006

Categoria: Assemblee
Pubblicato Domenica, 15 Dicembre 2013 08:29
Scritto da Webmaster
Visite: 1875

E'  stato reperitla sia la Relazione del Direttivo che il Verbale dell'Assemblea


 

Relazione del Consiglio Direttivo

Cari Soci,
a nome di tutto il Consiglio Direttivo, vi porgo i miei saluti a questo tradizionale appuntamento annuale nel quale Vi presentiamo il resoconto di quello che abbiamo fatto nel corso dell'anno sociale 2005 e le previsioni per l'anno in corso.
Sottoponiamo alla Vostra attenzione i principali settori di intervento suddivisi per argomento:
 
CONSUNTIVO ANNO SOCIALE 2005
L'anno sociale 2005 ha visto la ripresa delle attività anche se più rivolte alla fase di studio e di impostazione che di realizzazione, fase questa che dovrebbe concretizzarsi a partire dal presente anno se l'aspetto finanziario riuscirà a trovare una sua soluzione definitiva.

1. CONSIGLIO DIRETTIVO E COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI
Nel corso di questo anno il Consiglio Direttivo si è riunito quattro volte con la presenza di quasi tutti i consiglieri. Sono stati trattati argomenti relativi al funzionamento del Centro Studi, alla realizzazione delle diverse attività previste dal programma..
A questi incontri sono stati invitati i revisori dei conti che hanno avuto modo di prendere visione dei registri contabili, redigendo un apposito verbale come richiesto dall'art. 14 dello Statuto.

2. SOCI DELL'ASSOCIAZIONE
Il numero dei soci regolarmente iscritti al 31 dicembre ( 134 di cui 18 vitalizi) ha registrato un incremento di 21 unità rispetto allo scorso anno, dovuto all'ingresso di nuovi soci.
Il numero teorico dei soci è ben più elevato ma abbiamo avuto difficoltà nel contattare le persone per verificare la loro disponibilità a continuare il sostegno al Centro Studi.

3. INIZIATIVE REALIZZATE
Abbiamo proposto, con l'associazione Celivo, un corso di formazione teorico/pratico sul tema "Genova: le origini dello scoutismo italiano. Lo studio sulla diffusione delle esperienze educative del novecento in città aperto ai membri delle associazioni presenti sul territorio ligure. Il corso ha avuto il beneplacito dalla Regione che finanzierà il progetto e saranno impiegati, come docenti, associati delle nostre tre associazioni.
Il corso avrà inizio nel mese di aprile di questo anno e di questo ve ne parleremo nel capitolo riguardante le attività 2006
Sul sito web è stato effettuato un primo aggiornamento che è già disponibile dal mese di ottobre dello scorso anno con inserimento del catalogo dei libri della biblioteca.
Entro il mese di aprile 2006 verrà realizzata la modifica definitiva con link con le tre associazioni di riferimento.

4. ATTIVITA' DEL CENTRO
 
Segreteria
Questo settore costituisce il servizio più importante alle associazioni scout e continua ad essere quello più richiesto e conosciuto. Come già accennato lo scorso anno, l'attività è ripresa con vitalità grazie anche alla presenza giornaliera quasi costante di tre/quattro volontari.

Vi riportiamo come sempre un quadro delle attività svolte:
I visitatori per ricerche sono stati 220, dei quali 40 per la ricerca di documenti per tesi di laurea su argomenti scout, 104 sulla storia dello scautismo e 76 per semplici consultazioni alla biblioteca ed emeroteca; 210 sono state le chiamate per informazione tramite mail o telefono inerenti in massima parte alla richiesta di copie di censimenti e, in parte, di copie di riviste e di fotografie.

Sono state completate le ricerche relative alle due tesi di laurea di cui vi avevamo accennato nella scorsa assemblea e che trattavano i seguenti temi "prime esperienze scout a Milano" e "lo scoutismo in Italia nel periodo della prima guerra mondiale"

E' stata completata la catalogazione dei libri scout e l'aggiornamento delle riviste scout nazionali che ora è possibile consultare anche sul sito web

Sono state raccolte e formalizzate in apposito manuale "le procedure per l'archiviazione" con l'obiettivo di fornire un supporto organico ed una guida agli operatori che lavorano al Centro studi per l'archiviazione e la conservazione dei documenti. Il passo successivo sarà relativo alla trasformazione di tutti i supporti cartacei in supporti informatici per consentire l'utilizzo di procedure automatiche di ricerca e per fornire un valido supporto ai ricercatori e studiosi

E' continuato il lavoro di riordino e catalogazione dei seguenti archivi: completato l'archivio nazionale dei censimenti MASCI (1976-2003), sistemazione dell'archivio regionale dei censimenti ASCI Liguria (1945-1975) e AGESCI Liguria (1975-2000). E' in fase di completamento il lavoro di catalogazione archivi MASCI nazionale.
 
Fondi
Nel mese di febbraio abbiamo recuperato l'archivio di Cino Cioni del CNGEI, dirigente nazionale, scomparso alcuni anni or sono
 
Visite
Abbiamo partecipato a Voghera alla presentazione del libro "Scout in Oltrepò" scritto dal prof. Giulio Oderzo
Abbiamo avuto la visita della Comunità Masci di Piacenza alla quale è stata presentata e illustrata l'attività del Centro Studi.
Nel mese di giugno abbiamo avuto la visita della redazione di Strade Aperte
 
5. NOTIZIARIO "TRACCE SCOUT"
L'attività svolta nel corso dell'anno è stata di ricerca di una piccola redazione che potesse dare continuità alla rivista e di impostazione editoriale che, sfruttando la grande quantità di materiale presente al Centro Studi, potesse essere punto di formazione e di informazione ai soci e più in generale al mondo scout e non solo
In occasione di questa assemblea, dopo un periodo abbastanza lungo di silenzio, esce il notiziario nella nuova veste editoriale.
 
6. SITUAZIONE FINANZIARIA
Come già fatto presente anche durante l'assemblea dello scorso anno, l'aspetto finanziario rappresenta il "problema" in quanto non permette di poterci muovere e quindi di vedere vanificato qualsiasi progetto.

Durante la scorsa assemblea abbiamo chiesto ed ottenuto un incremento della quota associativa passando da 16 a 25 €.

Nel corso dell'anno, grazie alla vendita straordinaria del lascito Poggi (libri sulla montagna) e ad una oculata gestione dei costi siamo riusciti a realizzare gli obiettivi previsti ottenendo un saldo economico positivo di 1658 € che ci permetterà di ridurre la posizione finanziaria debitoria ed in particolare di sistemare il fondo TFR come indicato negli obiettivi.

Come sempre verso gli ultimi mesi dell'anno siamo stati in difficoltà per l'esiguità della disponibilità finanziaria.
Il costo del lavoro e le spese per l'affitto assorbono circa il 76% delle entrate e le spese ordinarie (assicurazioni, telefono, postali, assemblea, rimborsi spese) il 17%, considerando nelle entrate anche le donazioni. Al netto delle donazioni le percentuali si modificherebbero rispettivamente nel 86% e nel 19%.
Da questi dati si evince che non e' possibile migliorare la posizione finanziaria debitoria e conseguentemente ipotizzare alcuno sviluppo salvo che sperare sia nel mantenimento delle donazioni attuali (che comunque ci possono coprire solo piccoli interventi) che in finanziamenti pubblici e/o privati.
Lascio ai revisori dei conti l'illustrazione dei dati contabili.
 
7. CONCLUSIONI
Ritengo che con un piccolo sforzo finanziario da parte dei tre soci fondatori (confermando gli importi in origine e incrementandoli visto che sono fermi da ormai svariati anni), sia possibile migliorare la situazione finanziaria e permettere conseguentemente lo svolgimento delle attività correnti e delle attività previste dal piano di sviluppo.

BUDGET ANNO SOCIALE 2006
Di seguito vi vengono presentate le attività che sono state previste per l'anno sociale in corso:
 
Segreteria
Proseguimento delle attività di catalogazione dei documenti, del materiale fotografico, delle riviste e impostazione del progetto per la informatizzazione degli archivi.
Continuerà la presa di contatto con le diverse biblioteche liguri per sviluppare collaborazioni nella speranza di individuare piccoli fondi di documentazioni relativi allo scautismo
 
Sito web
Aggiornamento definitivo della struttura del sito al fine di renderlo dinamico, con collegamento con gli altri siti associativi.
 
Notiziario "Tracce Scout"
Costituita la redazione abbiamo previsto l'uscita, per quest'anno, di tre numeri dei quali il primo vi è stato presentato in occasione di questa assemblea.
Vi chiediamo, come indicato dal direttore nell'editoriale del primo numero, di farci avere il vostro parere e la vostra disponibilità alla collaborazione affinché "tracce scout" possa essere veramente il notiziario dei soci del Centro Studi.
 
Corso di formazione
Come indicato nella presentazione del consuntivo, con il mese di aprile inizia il corso teorico/pratico sul tema "Genova: le origini dello scautismo italiano. Lo studio sulla diffusione delle esperienze educative nei primi anni del novecento in città".
Il corso, dietro iscrizione gratuita, è aperto agli associati della realtà ligure e come uditori a quelli fuori regione.
Gli argomenti, le date degli incontri, i relatori sono riportati nelle ultime pagine del notiziario "tracce scout".
Inoltre stiamo impostando per la Regione un analogo corso per il prossimo anno.
 
I quaderni del Centro
Abbiamo ipotizzato di costituire una commissione che possa iniziare a riflettere sull'impostazione da dare ai quaderni e ai suoi contenuti. Speriamo che possa essere attiva per la fine dell'anno al fine di poter uscire con i primi numeri in occasione del centenario dello scautismo
 
Incontri al Centro
A cadenza bimensile saranno organizzati incontri sui temi di storia ed attualità dello scautismo italiano ed internazionale per prepararsi all'evento del centenario.
In particolare i primi incontri saranno centrati sulla rivisitazione delle nostre origini grazie anche al copioso materiale presente al Centro Studi.
 
Turismo al Centro Studi
Abbiamo ormai concluso lo studio di un "pacchetto turistico" per coloro che intendono venire a Genova (visita al centro studi, visita guidata della città con possibilità di pernottamento...) con il supporto dei nostri volontari che vi faranno da guida.
Il Centro M. Mazza intende anche uscire dall'area genovese organizzando una serie di "uscite" per conoscere gli altri centri studi sparsi sul territorio.
Sarà nostra cura fornirvi quanto prima tutte le informazioni relative a queste due iniziative.
 
Lay-out del Centro Studi
Finalmente nel gennaio di quest'anno la proprietà ha definito la riorganizzazione dell'immobile con conclusioni ben diverse da quelle prospettate nella prima fase anche se non si è ancora arrivati alla firma degli accordi.
L'area, che in parte è già da noi utilizzata, viene messa completamente a nostra disposizione e resa indipendente dal resto dell'immobile.
Con questa soluzione avremo a disposizione altre tre stanze di cui una da sistemare a nostre spese così come la realizzazione dei servizi igienici.
Il costo dell'affitto, indipendentemente dall'uso dell'area attuale o di quella completa viene portato da 2.650 a 3.500 € /anno (importo che abbiamo già inserito nel conto economico preventivo e che cercheremo di ridimensionare portandolo a 3.000 € visto che dovremo fare interventi a nostre spese). Il contratto avrà una durata di 15 anni. Questa soluzione ci permetterebbe di iniziare la sistemazione definitiva degli archivi , di avere l'area per la creazione del museo (utilizzando il lungo corridoio), di avere aree per i visitatori/studiosi senza intralciare il lavoro di archiviazione dei volontari.
Abbiamo cercato di valutare il costo degli interventi da realizzare in circa 33.000 € dei quali circa 6.000 € per la sistemazione della segreteria e la formazione dei servizi.
Stiamo valutando i possibili finanziamenti da enti pubblici prima di iniziare i lavori.
 
Mostra fotografica 2007
Lo scorso anno avevamo indicato tra i sogni la possibilità di effettuare una mostra fotografica per celebrare il centenario della nascita dello scautismo. Oggi è una realtà in quanto il nostro progetto rientra tra le iniziative della FIS.
La mostra fotografica proposta sarà itinerante con partenza da Genova per toccare poi, in accordo con la FIS, le città più importanti per la storia dello scautismo italiano.
Il percorso della mostra si basa principalmente sul materiale fotografico presente nel Centro Studi e quindi tratta principalmente il periodo dalle origini all'anno di nascita dell'Agesci, mentre la parte relativa agli ultimi trent'anni sarà molto più contenuta.
Il percorso avrà tre filoni:
Storico
Educativo
I nostri servizi (la vita con l'esterno delle associazioni)
Non mancheranno raccordi con la mondialità dello scautismo.
Il materiale fotografico sarà corredato, ove possibile, dalla spiegazione sia contenutistica che temporale e sarà disposto in relazione ai momenti importanti della storia dello scautismo che saranno presentati attraverso pannelli esplicativi.
Al termine del percorso della mostra verrà disposta;
una presentazione dei manifesti più significativi degli eventi
la possibilità attraverso utilizzo dei computer di vedere tutte le fotografie presenti nel Centro Studi.
Si sta pensando anche a predisporre cd della mostra da mettere in vendita.
 
Analisi economica
Il preventivo 2006 presenta un sostanziale pareggio anche se il nostro impegno per poter raggiungere questo obiettivo sarà notevole.
Confidiamo che i soci fondatori riconoscano, alla luce di quanto fatto, l'importanza del Centro Studi M. Mazza e ci diano un maggiore sostegno finanziario.
Dal preventivo abbiamo ritenuto di escludere sia le eventuali opere di ristrutturazione del Centro che la mostra fotografica in quanto non siamo in grado, in questa fase, da una parte di avere finanziamenti certi e dall'altra di avere il progetto finanziario definitivo.
Sarà nostra cura informarvi dello sviluppo di questi due progetti per rendervi consapevoli delle scelte che si intenderà fare.
 
Si conclude qui la presentazione della relazione del Consiglio direttivo e vi ringrazio fin da ora della vostra attenzione e di tutto quanto vorrete fare per il centro studi sia con la vostra collaborazione che e con l'aiuto finanziario per poter svolgere i progetti previsti.


 

Verbale Assemblea Ordinaria

I Soci del Mario Mazza si sono riuniti il giorno 01 aprile  2006  alle ore 10.35, presso la sede in via Asilo Garbarono 5 b  - Genova, per discutere il seguente ordine del giorno:
   1- Elezione del Presidente dell’Assemblea. –
   2 – Approvazione del verbale precedente –
   3 – Relazione del Presidente del Consiglio Direttivo sull’andamento dell’anno 2005 e sulle previsioni per l’anno 2006.  –
   4 – Approvazione del bilancio consuntivo anno 2005. –
   5 -  Approvazione del bilancio preventivo 2006.  –
   6 – Varie ed eventuali.
I presenti in numero di  …… eleggono Presidente dell’Assemblea Luca De Giorgi  e segretario Gian Paolo Mantero.  

Luca De Giorgi saluta gli intervenuti e dà la parola al Presidente del Centro Carlo Lanzanova che presenta la relazione consuntiva delle attività svolte (vedi relazione). Il verbale precedente viene dato per letto ed approvato. Al termine viene data la parola a Massimo Alescio  che presenta la relazione dei Revisori dei Conti. Egli fa notare un errore di battitura e quindi di inesattezza di conteggio e somma finale, relativo al debito TFR, che viene immediatamente modificato nel bilancio presentato. Seguono alcuni interventi dei soci sulle relazioni.

Ricordare agli amici del MASCI l’iniziativa di versare 5 euro a favore del Centro Studi Mario Mazza.
Sensibilizzare maggiormente i soci affinché finanzino il Centro.
La comunità MASCI di Pesaro, in visita a Genova ha visitato anche il Centro Studi. I convenuti sono rimasti colpiti dall’affidabilità e dall’importanza del Centro, ed hanno voluto lasciare un contributo in denaro  come segno di solidarietà alle iniziative in atto. Sono rimasti soddisfatti anche della visita alla città.
Stefania Rizzoli della Lombardia chiede la possibilità di pubblicare sui siti scout lombardi le iniziative del Centro Studi che appaiono sul sito della nostra associazione.
Un socio del MASCI di Legnano  propone che il Centro sia, nel limite del possibile, sempre presente nelle manifestazioni nazionali e locali  per farsi conoscere maggiormente.
E’ importante “uscire fuori”, farsi notare all’esterno, pur ritenendo indispensabile il lavoro svolto in sede.
Il Centro è presente alle attività nazionali, ma le risorse umane per queste iniziative sono ridotte. Sono più che accetti inviti, ma è difficile essere presenti ovunque.
Si propone di trovare più persone che si prendano compiti di questo tipo  perché bisogna viaggiare spesso, ma è utile presentarsi soprattutto alle associazioni scout giovanili.
Attilio Favilla propone di istituire un referente per queste attività tra i soci in ogni regione, egli si offre disponibile per la Toscana.
L’idea è ottima, ma è necessario possedere del materiale divulgativo per presentare con competenza il Centro.
Attenzione! L’AGESCI nelle sue riviste non menziona quasi mai il Centro Studi Mario Mazza.
Agostino Volta si considera soddisfatto perché presso la sede del “Mario Mazza” sono presenti settimanalmente e costantemente, da qualche mese, almeno una dozzina di soci soprattutto delle comunità MASCI di Genova Centro e Certosa. Si è creato un forte affiatamento ed il desiderio di migliorare insieme i servizi e affermare le potenzialità del Centro. Propone di creare una rete di soci che raccolgano materiale in tutte le regioni d’Italia.
Il Presidente Carlo Lanzanova  risponde cercando di fare una sintesi di ciò che è stato affermato o richiesto.  Gli interventi sembrano rivolti tutti a rendere visibile il Centro a coloro che non ci conoscono. Ben venga il collegamento informatico con tutte le sedi regionali scout e l’attivazione di referenti nostri presso ogni regione con compiti specifici, in particolare per la raccolta di materiale, divulgazione e pubblicità. Sarà attivato al più presto un collegamento informatico preferenziale con le sedi centrali di AGESCI, CNGEI e MASCI. Carlo propone che al Centro siano inviate in tempo utile tutte le informazioni relative alle iniziative nazionali e soprattutto locali. Carlo ringrazia tutti coloro che “vivono” al Centro per il loro indispensabile e fruttuoso servizio. Ciò sta a significare che siamo finalmente ripartiti.
A Bilancio risulta una eccedenza di 1658 euro. E’ un credito fittizio perché serve a recuperare alcuni debiti acquisiti col nuovo anno  (ad esempio l’acquisto di un nuovo computer) e l’ accantonamento del denaro per ridurre il debito TFR dell’impiegato del Centro. Pertanto il disavanzo positivo è già stato accantonato per coprire il deficit esistente.
Il Presidente sottolinea che è sempre problematico acquisire denaro utile soprattutto per finanziare progetti culturali di valore.
Vengono messi al voto singolarmente, per l’approvazione,
la Relazione del Presidente,
La relazione dei Revisori dei Conti,
Il Bilancio Consuntivo.

Tutti vengono approvati  all’unanimità dall’Assemblea.
Il Presidente Carlo Lanzanova presenta i progetti per il 2006, alcuni già attivati  altri ancora da attuare (vedi relazione).
 
Seguono gli interventi dei soci presenti:
Plauso all’iniziativa della mostra fotografica, ma bisognerebbe trovare uno sponsor. Sarebbe utile chiedere alle associazioni giovanili foto di iniziative attuali grandi e piccole, manifestazioni, convegni, ecc. Confrontare come si viveva lo scoutismo oggi e una volta.
Incentivare il “turismo a Genova e al Centro Studi”, visto il successo avuto ospitando la comunità di Pesaro.
Agostino Volta presenta la proposta del “pacchetto turistico” che consiste nella visita alla città di Genova, ai luoghi in cui nacque lo scoutismo genovese, al Centro Studi, offrendo un’accoglienza serale e notturna idonea presso sedi.
Attenzione ad accavallare le iniziative del Centro a quelle delle altre tre associazioni.
Luca De Giorgi esprime un  saluto particolare a Lisetta Allegretti, presente all’assemblea, e ringrazia  Attilio Paganelli  per l’assistenza informatica sua e la collaborazione di un suo amico.
E’ presente all’assemblea, invitato caldamente un ospite d’eccezione, più volte applaudito, ex console d’Olanda a Genova parecchi decenni or sono. Ricorda in lingua italiana ... , Genova nei tempi lontani e porta a conoscenza  la sua esperienza scout nell’associazione olandese, in particolare la sua partecipazione al jamboree  in Olanda  del 1937 ???, ove era presente Badel Powell, e l’incontro con  una delegazione di dieci scout italiani provenienti da Parigi.

Si propone di contattare le regioni affinché la mostra itinerante sia arricchita da una collezione di foto locali.
I locali del Centro ospiteranno il 28 aprile l’assemblea Regionale del MASCI Ligure. Saranno presenti alcuni dirigenti nazionali, Bona ed in particolare Beppe Bacchetti, amministratore del MASCI nazionale.
Si richiede notizie su come poter offrire al Centro Studi somme di denaro tramite la modalità del 5 x mille, come da normativa dell’ultima finanziaria..
Luca De Giorgi fa notare che l’affitto è aumentato perché è aumentato lo spazio messo a disposizione del Centro. E’ indispensabile ed urgente la ristrutturazione dei servizi igienici e per questo si prevede la spesa di 6.000 euro. E’ un’opera deve essere portata a termine al più presto e quindi è indispensabile una forma di finanziamento adeguata ed urgente (sottoscrizione dei soci, banche, ecc.). I visitatori dovranno trovare un ambiente accogliente e quindi munito di servizi, in particolare per coloro che usufruiranno del “pacchetto turistico”.
Per il 5 x mille il Centro è inserito nell’elenco nazionale delle associazioni del Ministero delle Imposte. La somma di denaro potrà essere versata all’associazione all’atto della consegna delle cartelle delle imposte sui redditi. Non è chiaro se ciò sarà possibile già nell’aprile /giugno 2006.
Attilio Favilla ringrazia il Consiglio Direttivo. E’ felice perché nota che tutto va per il meglio “possiamo quindi dire come scout che possiamo andare avanti con un bel sorriso, anche se siamo ancora in difficoltà”.
Si propone di coordinare le testate delle riviste maggiori esistenti sul territorio italiano, in materia di storia dello scoutismo, senza creare sovrapposizioni (Firenze – Milano – Genova) necessita quindi un coordinamento per unirci in sinergia . E’ bene qualificarci per offrire un servizio anche agli enti di formazione laica, perché nel nostro paese manca una scuola per capi.
Sono benvenuti i saluti di Gino Ferraris infermo a Garessio. Si propone di inviargli un saluto per iscritto.
Risponde Carlo Lanzanova ad alcune altre richieste e precisazioni.
Il Centro collaborerà a stretto contatto col FIS, anche per non creare sovrapposizioni. La mostra fotografica richiesta dal FIS al nostro Centro dovrebbe essere attuata secondo le seguenti forme:  tramite ferrovia utilizzando alcune carrozze allestite per 7/8 mesi, oppure tramite trasporto autocarro. Tali mezzi percorreranno tutta l’Italia e si fermeranno in alcune città d’Italia, in base alle richieste locali. Alle regioni si chiederà di integrare il materiale del Centro con una mostra locale, alle associazioni si chiederà in loco la presenza, l’organizzazione e l’assistenza. La regione Liguria, tramite il Vicepresidente, ha promesso un contributo per l’attivazione di tale mostra a Genova e l’opportunità di esporre presso Palazzo Ducale. Tutto il materiale dovrà essere pronto per febbraio 2007.
Si propone una sottoscrizione ai soci una raccolta di denaro vincolata alla copertura delle spese per la costruzione dei bagni. Estendere la sottoscrizione a scout anziani e non che non frequentano più le associazioni, ma sensibili ai nostri progetti.
Dopo il dibattito l’assemblea vota e delibera all’unanimità la relazione per il 2006 e il bilancio preventivo 2006.
Null’altro essendoci da discutere e deliberare il Presidente chiude la seduta alle ore 12.30.


Il segretario Gian Paolo Mantero
Il Presidente Luca De Giorgi

Torna all'inizio